Oggi è il Veterans Day. Un ringraziamento non ci starebbe male

Non per dire, ma oggi negli Stati Uniti è il Veterans Day (qui il discorso di George W. Bush). Nei cimiteri di guerra americani ci saranno facce (ogni anno qualcuna di meno) come quella pubblicata qui. Nel secondo conflitto mondiale sui campi di battaglia caddero 292.000 soldati americani. Molti di loro morirono in Italia, ed è anche grazie a loro che oggi possiamo dire e fare quello che ci pare, compreso parlare male degli Stati Uniti e bruciare la bandiera a stelle e strisce mentre tiriamo sassate alla vetrina di un McDonalds. Un pensierino di ringraziamento ai veterani e a quelli che non hanno potuto diventarlo non ci starebbe male.

PS: foto splendida presa da Babalù, che pubblica anche un bellissimo post sull'argomento.

Post popolari in questo blog

Prodi: "Il voto di fiducia è andato meglio che nel '96". Ma è una bugia

La triste parabola di Marco Follini

Berlino Est 1961-1989: si scappava così