giovedì, novembre 03, 2005

Ambasciata iraniana, chi c'è e (soprattutto) chi non c'è

Mentre Romano Prodi fa il conto della serva per capire se i voti che prenderebbe tra gli ebrei e i moderati andando alla manifestazione di stasera sono più di quelli che perderebbe a sinistra, vale la pena di dire che la lista di quelli che non ci saranno è un motivo per farsi trovare alle ore 21 all'incrocio tra via di Santa Costanza e via Nomentana ancora migliore della lista di chi ci sarà (e cioè, né più né meno, la parte migliore della maggioranza e dell'opposizione).
Mancheranno infatti:
1) I comunisti (qui Rossana Rossanda sul Manifesto spiega bene perché);
2) I loro figliocci ignoranti, cioè i no-global;
3) I nostalgici del fascismo, come gli aderenti a Forza Nuova.

Insomma, tutti i vari antisionisti. Molti dei quali, in realtà, altro non sono che antisemiti di professione i quali preferiscono coprirsi con quella patina di politicamente corretto che è la distinzione pelosa tra antisionismo e antisemitismo. No pasaran.

Etichette: