martedì, settembre 06, 2005

Spot consociativo per la Fiat Punto

Dice Silvio Berlusconi: "E' una bella vettura italiana, innovativa e ad alto contenuto tecnologico".
Dice Romano Prodi: "E' un grande momento di svolta''.
Dice Piero Fassino: "E' un segnale di creatività essenziale al rilancio dell'economia italiana e alla sua competitività".
Dice Luigi Angeletti (Uil): "Sembra un'ottima auto".
Così bella che nessuno di loro se la comprerà mai.
Ce la compreremo noi, invece. Comunque vada. O la compriamo dal concessionario, o ce la venderà il prossimo governo. Tutta la Fiat, non solo la Punto. Pagabile in comode rate direttamente con la nostra dichiarazione dei redditi. E nessuno che abbia il coraggio di dirlo.