lunedì, settembre 05, 2005

Katrina: Bush e la sinistra, indovina dov'è il razzista

Ma dove vivono? Dove sono stati negli ultimi anni? Accusano Bush di aver lasciato affondare New Orleans perché piena di neri. Così dice Spike Lee a Repubblica, e subito l'Unità lo riprende in prima pagina. A parte che lo stesso si può dire dell'intera California (mai stati a L.A. downtown?), George W. è stato il primo a portare tanto in alto due coloured (apprezzate il termine politicamente corretto) come Powell e Rice. E se oggi si parla di Condoleeza come possibile (seppure improbabile) candidata alla Casa Bianca, il merito è tutto del presidente degli Stati Uniti. Ma per la sinistra sono afroamericani doc solo quelli come Spike Lee, che piangono sul maltrattamento da parte dei bianchi, evocano l'odio razziale e pietiscono provvedimenti di affirmative action. E, ovviamente, votano democratico. Gli altri, i neri che senza piagnistei e facendosi un mazzo tanto sono arrivati in alto (corporations, pubblica amministrazione repubblicana etc), li considerano dei venduti ai bianchi. E poi danno del razzista a Bush.

Etichette: ,