lunedì, maggio 29, 2006

Oriana Fallaci intervistata dal New Yorker

Parla Oriana Fallaci, intervistata dal New Yorker. Dice che Silvio Berlusconi e Romano Prodi sono due «fucking idiots». Spiega: «Perché la gente si umilia a votare? Io non voto. Perché io ho dignità. Se, in un certo momento, mi fossi tappata il naso e avessi votato per uno di loro, sarebbe stato come sputarmi in faccia».
Parla dell'Islam, ovviamente. «Sono convinta che la situazione politica sia sostanzialmente identica a quella del 1938, con gli accordi di Monaco, quando Inghilterra e Francia non compresero nulla. Con i musulmani abbiamo fatto la stessa cosa. (...) L'islamismo è il nuovo nazi-fascismo. Con il nazi-fascismo, nessun compromesso è possibile. Nessuna tolleranza ipocrita. E coloro che non comprendono questa semplice realtà stanno contribuendo al suicidio dell'Occidente».
Parla della moschea di Colle Val d'Elsa: «Se sarò viva, andrò dai miei amici di Carrara - dove c'è il marmo, sapete. Sono tutti anarchici. Con loro, prendo gli esplosivi. E faccio saltare in aria la moschea. Non voglio vederla. Non voglio vedere un minareto di ventiquattro metri nel paesaggio di Giotto. Quando non posso nemmeno indossare una croce o portare una Bibbia nel loro paese! Così la faccio esplodere».
Parla anche dei matrimoni omosessuali, ai quali si oppone. Dell'aborto (idem, a meno che non si tratti «di una donna violentata e messa incinta da un Bin Laden o uno Zarkawi»). Trovate tutto il resto qui, sul New Yorker.

Etichette: