Oriana Fallaci intervistata dal New Yorker

Parla Oriana Fallaci, intervistata dal New Yorker. Dice che Silvio Berlusconi e Romano Prodi sono due «fucking idiots». Spiega: «Perché la gente si umilia a votare? Io non voto. Perché io ho dignità. Se, in un certo momento, mi fossi tappata il naso e avessi votato per uno di loro, sarebbe stato come sputarmi in faccia».
Parla dell'Islam, ovviamente. «Sono convinta che la situazione politica sia sostanzialmente identica a quella del 1938, con gli accordi di Monaco, quando Inghilterra e Francia non compresero nulla. Con i musulmani abbiamo fatto la stessa cosa. (...) L'islamismo è il nuovo nazi-fascismo. Con il nazi-fascismo, nessun compromesso è possibile. Nessuna tolleranza ipocrita. E coloro che non comprendono questa semplice realtà stanno contribuendo al suicidio dell'Occidente».
Parla della moschea di Colle Val d'Elsa: «Se sarò viva, andrò dai miei amici di Carrara - dove c'è il marmo, sapete. Sono tutti anarchici. Con loro, prendo gli esplosivi. E faccio saltare in aria la moschea. Non voglio vederla. Non voglio vedere un minareto di ventiquattro metri nel paesaggio di Giotto. Quando non posso nemmeno indossare una croce o portare una Bibbia nel loro paese! Così la faccio esplodere».
Parla anche dei matrimoni omosessuali, ai quali si oppone. Dell'aborto (idem, a meno che non si tratti «di una donna violentata e messa incinta da un Bin Laden o uno Zarkawi»). Trovate tutto il resto qui, sul New Yorker.

Post popolari in questo blog

L'articolo del compagno Giorgio Napolitano contro Aleksandr Solzhenitsyn

Fitna. The Movie. Here

Strade italiane, toponomastica sovietica