Del perché qui non si seguono le elezioni in diretta

1) Perché in redazione ho ben altro da fare.
2) Perché qui, come sanno i frequentatori abituali, si ragiona sui dati certi e non sulle supposizioni. Lo si farà anche stavolta, nei tempi e nei modi debiti (vedi punto 1).
3) Perché basta vedere Ilvo Diamanti e Antonio Polito allo speciale del Tg2 per capire che nessuno ci sta capendo una mazza.

PS. Chi vuole seguire "live" le elezioni può farlo su The Right Nation.

Post popolari in questo blog

Prodi: "Il voto di fiducia è andato meglio che nel '96". Ma è una bugia

La triste parabola di Marco Follini

Berlino Est 1961-1989: si scappava così