venerdì, gennaio 26, 2007

La Margherita alla canna del gas

Peccato mortale che online non sia possibile leggerlo. E' la barzelletta del giorno. Era così sicura la Margherita di Francesco Rutelli che avrebbe vinto il braccio di ferro con Pierluigi Bersani e con i compagni di Rifondazione Comunista sulla liberalizzazione del gas, ovvero - per la precisione - sulla separazione tra Eni e Snam Rete Gas, che l'hanno scritto sul loro quotidiano, evidentemente chiuso prima che terminasse il consiglio dei ministri.

A pagina 3 del giornale della Margherita (si presume dopo aver avuto via ampie rassicurazioni da Rutelli, come di solito accade nei quotidiani di partito) è stato pubblicato così un lungo articolo intitolato "Anche il gas sarà più libero. Energia, via alla separazione fra Eni e Snam". Riporto la parte più divertente:
«Il fatto che la separazione proprietaria fra rete e gestore sia stata affrontata e varata dal consiglio dei ministri di ieri non ha solo un significato “economico”, ma anche "politico". E’ una piccola vittoria per i riformisti nei confronti di Rifondazione, partito che più di tutti ha cercato di ostacolarla».
Come noto, alla fine nulla di ciò è stato fatto dal consiglio dei ministri. Sarà divertente leggere su Europa di domani chi, alla fine, ha vinto davvero, e quale sarà il profondo significato "politico" della mancata decisione.

Etichette: ,