martedì, ottobre 10, 2006

Italiani sì, ma a queste condizioni

La petizione di Forza Italia per chiedere al Parlamento italiano

1) il ritiro del disegno di legge Amato;

2) l’emanazione di nuove norme che subordinino il conseguimento della cittadinanza italiana:

- alla volontà da parte degli aspiranti cittadini di acquisire una conoscenza approfondita della lingua italiana e della storia del nostro Paese, anche attraverso la frequenza a corsi obbligatori istituiti appositamente;

- all’adesione piena ed esplicita ai valori della democrazia liberale e ai principi fondamentali inscritti nella nostra Costituzione e nella Dichiarazione dei diritti dell'uomo, con particolare riguardo al principio della parità di diritti tra donne e uomini e al diritto di ogni cittadino di aderire alla religione di propria scelta


si firma qui.

Perché cinque anni sono pochi. Perché pretendere da chi vuole entrare in casa nostra per restarci la conoscenza della nostra lingua e della nostra storia (ovvero di ciò che siamo) e la promessa di rispettare la dignità nostra e degli altri non è chiedere troppo.

Il preambolo della petizione e ulteriori materiali sono consultabili qui.

Qui la petizione in formato Pdf.

Etichette: