giovedì, giugno 29, 2006

Urne (funerarie)

Clemente Mastella, ministro della Giustizia, Udeur: «Se il centrosinistra non ritrova la sua unità sull'Afghanistan, allora è meglio tornare a votare».

Massimo D'Alema, ministro degli Esteri, Ds: «E' in gioco la credibilità di una maggioranza politica, che non può che contare sulla maggioranza parlamentare anche per le sue scelte di politica estera».

Arturo Parisi, ministro della Difesa, Dl: «Se la maggioranza di centrosinistra venisse meno sull'Afghanistan sarebbe necessario tornare alle urne e sciogliere il Parlamento».

Piero Sansonetti, direttore di Liberazione, Prc: «La conseguenza inevitabile di una rottura con il centrosinistra sulla politica estera è la caduta del governo, le elezioni anticipate o la formazione di una nuova maggioranza neocentrista».