mercoledì, giugno 13, 2007

Il patto di Rudolph Giuliani con gli americani

Ci sono due modi di presentarsi agli elettori come candidati alla guida di un Paese. Uno è questo, e i risultati, dopo poco, sono questi. L'altro è il modo serio. Rudolph Giuliani, candidato alle primarie del partito repubblicano americano, ha scelto il secondo.

Il suo programma si articola in dodici punti, appena presentati. Dodici impegni ("commitments") dinanzi agli elettori: chiari, semplici, concreti.

1) Io manterrò l'America all'offensiva nella Guerra al Terrore.

2) Metterò fine all'immigrazione illegale, renderò sicuri i nostri confini e identificherò ogni individuo presente nella nostra nazione che non sia cittadino americano.

3) Ristabilirò la disciplina fiscale e taglierò gli sprechi di Washington.

4) Ridurrò le tasse e riformerò il codice fiscale.

5) Imporrò il principio della responsabilità ("accountability") a Washington.

6) Condurrò l'America verso l'indipendenza energetica.

7) Darò agli americani più controllo su, ed accesso a, prestazioni sanitarie economicamente accessibili, offerte tramite soluzioni di libero mercato.

8) Aumenterò le adozioni, diminuirò gli aborti e proteggerò la qualità della vita dei nostri figli.

9) Riformerò il sistema legale e nominerò giudici rigorosi nell'interpretazione delle leggi.

10) Assicurerò che ogni comunità in America sia preparata per affrontare attacchi terroristici e disastri naturali.

11) Garantirò accesso all'educazione di qualità a ogni ragazzo in America, dando ai genitori il diritto di scegliere la scuola che preferiscono ("real school choice").

12) Aumenterò la partecipazione americana nell'economia mondiale e rafforzerò la nostra reputazione nel mondo.

Addendum. Qui l'ultimo sondaggio di Rasmussen Reports in vista delle primarie del partito repubblicano.

Etichette: ,