sabato, ottobre 10, 2009

Un premio dei liberal per i liberal

Meglio di tutti (le capita spesso) Peggy Noonan spiega come stanno le cose con il Nobel per la Pace a Barack Obama.
«E' stato assurdo che Ronald Reagan, il cui progetto politico condusse alla fine dei gulag e alla caduta del muro di Berlino, e che mise in gioco il suo ruolo personale nel mondo per un sistema che avrebbe protetto il cittadino comune dalla distruzione in un attacco missilistico nucleare, non abbia potuto vincerlo. Ma nessuno ci pianse sopra, e per una ragione: perché ognuno, ogni adulto senziente che si preoccupava di informarsi su simili cose, sapeva che il premio Nobel per la Pace, quando assegnato a una figura politica, è un grande e prestigioso premio assegnato dai liberal ai liberal».

Etichette: